Visite mediche e visite specialistiche

Di cosa si tratta

La Medicina del Lavoro prevede l’istituzione, da parte del Medico Competente, di un protocollo sanitario che stabilisce, mansione per mansione, il calendario degli accertamenti necessari ad accertare l’idoneità del lavoratore alla sua dimensione lavorativa e a monitorarne lo stato di salute nel corso del tempo, in relazione ai rischi lavorativi ai quali è soggetto.

Rivolto a

Tutte le Organizzazioni che svolgono attività con rischi individuate dal D.Lgs. 81/08. Ad esempio, i casi in cui la nomina del Medico competente è obbligatoria sono rappresentati da quelle situazioni in cui i lavoratori siano esposti a rischi quali chimico, di rumori, vibrazioni, movimentazione manuale carichi, esposizione ad amianto, piombo, agenti pericolosi. La nomina del medico competente è altresì obbligatoria per i lavoratori videoterminalisti (con un utilizzo superiore alle 20 ore settimanali) e per i lavori notturni. Obbligo del Datore di Lavoro è inoltre quello di inviare i lavoratori alla visita medica entro le scadenze previste dal programma di sorveglianza sanitaria e richiedere al medico competente l’osservanza degli obblighi previsti a suo carico.

Il servizio Remark

L’esperienza del gruppo Remark ha permesso la creazione di un pool di medici specialisti a disposizione per approfondimenti della Medicina del Lavoro.

Sanzioni

In caso di inadempienza, il datore di lavoro è punibile con arresto da 3 a 6 mesi ed ammenda da € 3.000 a € 10.000.

Riferimenti Normativi

Art. 18 e 41 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. “Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”

Condividi su: