FAQ Medicina

 

Il Medico Competente è un medico specializzato in medicina del lavoro a cui il datore di lavoro affida la “competenza” della sorveglianza sanitaria dei propri dipendenti. Il Medico Competente stabilisce il “protocollo sanitario”, programma ed effettua la sorveglianza sanitaria (visite mediche), istituisce, aggiorna e gestisce le “cartelle sanitarie” dei lavoratori, visita gli ambienti di lavoro almeno una volta all’anno. Alcune delle funzioni del Medico Competente sono inoltre la collaborazione con il datore di lavoro e con il Servizio di Prevenzione e Protezione alla valutazione dei rischi, all’ attività di formazione e informazione dei lavoratori e all’ organizzazione del servizio di primo soccorso.

Hai già il DVR per la tua Azienda? Se sì, in base all’esposizione dei rischi riportati nel documento di valutazione si capirà se attivare la sorveglianza sanitaria. Altrimenti è sempre meglio far fare prima il documento e poi attivare nel caso il servizio. Contattaci per saperne di più.

ALLEGATO I  del provvedimento 30 ottobre 2007  di  intesa della Conferenza Stato – Regioni
MANSIONI CHE COMPORTANO PARTICOLARI RISCHI PER LA SICUREZZA, L’INCOLUMITÀ E LA SALUTE DEI TERZI
1) Attività per le quali è richiesto un certificato di abilitazione per l’espletamento dei seguenti lavori pericolosi:
a) impiego di gas tossici (articolo 8 del regio decreto 1927, e successive modificazioni);
b) fabbricazione e uso di fuochi di artificio (di cui al regio decreto 6 maggio 1940, n. 635) e posizionamento e brillamento mine (di cui al DPR 19 marzo 1956 n. 302);
c) Direzione tecnica e conduzione di impianti nucleari (di cui al DPR 30 dicembre 1970 n 1450 e s.m.)

2) Mansioni inerenti le attività di trasporto
a) conducenti di veicoli stradali per i quali è richiesto il possesso della patente di guida categoria C, D, E, e quelli per i quali è richiesto il certificato di abilitazione professionale per la guida di taxi o di veicoli in servizio di noleggio con conducente, ovvero il certificato di formazione professionale per guida di veicoli che trasportano merci pericolose su strada;
b) personale addetto direttamente alla circolazione dei treni e alla sicurezza dell’esercizio ferroviario che esplichi attività di condotta, verifica materiale rotabile, manovra apparati di sicurezza, formazione treni, accompagnamento treni, gestione della circolazione, manutenzione infrastruttura e coordinamento e vigilanza di una o più attività di sicurezza;
c) personale ferroviario navigante sulle navi del gestore dell’infrastruttura ferroviaria con esclusione del personale di camera e di mensa;
d) personale navigante delle acque interne con qualifica di conduttore per le imbarcazioni da diporto adibite a noleggio;
e) personale addetto alla circolazione e a sicurezza delle ferrovie in concessione e in gestione governativa, metropolitane, tranvie e impianti assimilati, filovie, autolinee e impianti funicolari, aerei e terrestri;
f) conducenti, conduttori, manovratori e addetti agli scambi di altri veicoli con binario, rotaie o di apparecchi di sollevamento, esclusi i manovratori di carri ponte con pulsantiera a terra e di monorotaie;
g) personale marittimo di I categoria delle sezioni di coperta e macchina, limitatamente allo Stato maggiore e sottufficiali componenti l’equipaggio di navi mercantili e passeggeri , nonché il personale marittimo e tecnico delle piattaforme in mare, dei pontoni galleggianti, adibito ad attività off-shore e delle navi posatubi;
h) controllori di volo ed esperti di assistenza al volo;
i) personale certificalo dal Registro aeronautico italiano;
l) collaudatori di mezzi di navigazione marittima, terrestre ed aerea;
m) addetti ai pannelli di controllo del movimento nel settore dei trasporti;
n) addetti alla guida di macchine di movimentazione terra e merci;
3) Funzioni operative proprie degli addetti e dei responsabili della produzione, del confezionamento, della detenzione, del trasporto e della vendita di esplosivi.

La Sorveglianza sanitaria è obbligatoria per gli impiegati che fanno un utilizzo superiore alle 20 ore settimanali davanti al videoterminale, e la periodicità della visita è diversa per i seguenti motivi:

  • Biennale se hanno correzioni/defict visivi o se supera i 50 anni di età
  • Quinquennale  se non correzioni/defict visivi o non supera i 50 anni di età
  • a giudizio del Medico Competente.

Certo che sì, la legge prevede che la sorveglianza sanitaria comprenda la visita medica su richiesta del lavoratore, qualora sia ritenuta dal medico competente correlata ai rischi professionali o alle sue condizioni di salute, suscettibili di peggioramento a causa dell’attività lavorativa svolta, al fine di esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica.

Il drug test consiste in una visita medica e nell’analisi delle urine. Per la ricerca delle droghe ci si avvale del test di screening che può essere effettuato direttamente in fabbrica o in laboratorio. Le urine risultate positive allo screening di primo livello vengono inviate ad un laboratorio per l’esecuzione del test di conferma. In caso di positività del test di conferma il lavoratore viene sospeso dall’attività a rischio e avviato al SERT.

Guarda questo video per saperne di più.

Oltre alla visita medica finalizzata all’idoneità, si svolgono esami strumentali (i più comuni sono audiometria, spirometria, elettrocardiogramma, vision test) ed ematochimici o tossicologici (prelievo ed analisi sangue e/o urine), e visite specialistiche (ad es. dermatologia, cardiologia, otorinolaringoiatria, oculistica).

Il Tecnico Audiometrista è l’operatore sanitario abilitato a svolgere attività di prevenzione e valutazione delle patologie a carico del sistema uditivo. Collabora con altre figure professionali ai programmi di prevenzione e di riabilitazione della sordità utilizzando tecniche e metodologie strumentali e protesiche.

Il Tecnico Audiometrista opera in vari settori tra cui la Medicina del Lavoro, dove svolge principalmente l’esame audiometrico tonale.

L’Audiometria, detta anche audiogramma o esame audiometrico, è un esame molto richiesto in ambito lavorativo e serve a verificare eventuali deficit uditivi a carico del lavoratore. Si tratta di uno specifico esame che riguarda l’udito e si presenta con un grafico a due colori. È essenziale per comprendere le condizioni dell’apparato uditivo del dipendente e se le sue condizioni di salute sono perfettamente congrue agli incarichi che dovrà ricoprire.

Guarda questo video per maggiori informazioni.

Si tratta di un esame volto a verificare la capacità respiratoria dei lavoratori esaminati. Si rivela utile per monitorare la salute di quei lavoratori che prestano la loro opera in condizioni ambientali caratterizzate dalla presenza di polveri sottili o di altre sostanze potenzialmente nocive.

Clicca qui per saperne di più.

Lo Screening è un esame che viene eseguito periodicamente ai lavoratori al fine di monitorare la loro capacità visiva per evitare peggioramenti. Visto il numeroso utilizzo di videoterminali praticamente in qualsiasi tipo di attività, i disturbi alla vista sono i più diffusi. Per questo risulta essenziale un controllo frequente e programmato per poterli monitorare.

Clicca qui per maggiori informazioni.