Informativa sulla privacy in conformità al Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR)

TITOLARE DEL TRATTAMENTO DEI DATI

REMARK Srl, via Tavoni, 6 – 41058 Vignola (MO),  info@grupporemark.it  Tel 0592914811 – Fax 0592914889

Remark Srl (nel seguito “Remark”) aderisce ai principi fondamentali contenuti nel Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) del Parlamento Europeo (UE) 2016/679.

In base a tali principi:

* Qualsiasi dato, raccolto da Remark, che sia idoneo ad identificare una persona, sarà usato solo nel rispetto delle procedure e per lo scopo preventivamente dichiarato alla persona interessata, ed a condizione che quest’ultima, nei casi previsti dalla legge, lo abbia espressamente autorizzato.

* Nella conservazione dei dati verranno osservate accuratezza e precisione per garantire l’integrità e la qualità dei dati trattati.

* I dati suddetti non saranno oggetto di diffusione o comunicazione fuori dei casi previsti dalla legge e con le modalità al riguardo consentite.

 

FINALITA’ E BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO DEI DATI RACCOLTI

Premesso che Remark e le sue società controllate (Reform Srl e Iureconsulting Srl, entrambe con sede legale ed indirizzo di contatto presso la sede legale di Remark, di seguito “controllate”) operano nei servizi vs. aziende, i dati personali, raccolti anche attraverso il proprio sito, sono utilizzati esclusivamente per l’erogazione dei servizi richiesti e l’invio di quelle informazioni che l’interessato richiede sul sito compilando lo specifico form.

Il trattamento dei dati raccolti avverrà mediante l’ausilio di strumenti, anche informatici, idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati medesimi.

Finalità del trattamento:

  1. prestazione dei servizi richiesti;
  2. comunicazione tecnica e commerciale effettuata mediante invio di informative relative ad adempimenti normativi e comunicazioni di opportunità di sviluppo aziendale, nonché inviti a seminari e convegni;
  3. invio di newsletter quando l’utente ne faccia apposita richiesta iscrivendosi al servizio.

 

NATURA DEL CONFERIMENTO DEI DATI ED EVENTUALE RIFIUTO A FORNIRLI

Il conferimento dei dati personali ha natura facoltativa. Tuttavia, il mancato conferimento dei dati o il mancato consenso al trattamento degli stessi secondo quanto previsto in questa pagina di informativa, comporterà l’impossibilità da parte di Remark di erogare i servizi richiesti.

 

SOGGETTI AI QUALI POSSONO ESSERE COMUNICATI I DATI PERSONALI

Nell’ambito delle indicate finalità i dati potranno essere comunicati a terze parti, più in particolare:

  • alle società controllate sopra indicate (Reform Srl, Iureconsulting Srl);
  • a liberi professionisti che operano in nome e per conto di Remark e sue controllate nell’erogazione delle prestazioni di servizio richieste;
  • a società ed operatori professionali che forniscono servizi di elaborazione elettronica dei dati e di consulenza per software ed informatica nonché gestione dei servizi informativi relativi a quanto precede.

Per i soggetti indicati ai n. 2) e 3) viene indicata solo la categoria di destinatari, in quanto oggetto di frequenti aggiornamenti e revisioni. Gli interessati possono richiedere l’elenco aggiornato dei destinatari contattando il Titolare del trattamento dei dati come sopra indicato.

 

TRASFERIMENTO DEI DATI A PAESI TERZI

I dati dell’utente potranno essere trasferiti a soggetti terzi stabiliti presso Paesi appartenenti all’Unione europea e, pertanto, sottoposti agli obblighi normativi di cui al Regolamento UE 2016/679.

 

PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali verranno conservati per il periodo di tempo strettamente necessario al perseguimento delle specifiche finalità del trattamento per le quali l’interessato ha manifestato il suo consenso e, nello specifico:

  • per la prestazione dei servizi richiesti per il tempo necessario all’adempimento delle obbligazioni contrattuali e, in ogni caso, non oltre 10 (dieci) anni dal momento della raccolta di dati dell’interessato per l’adempimento di obblighi normativi e, comunque, non oltre i termini fissati dalla legge per la prescrizione dei diritti;
  • per le finalità di comunicazione tecnica e commerciale per 5 (cinque) anni dal momento del rilascio del consenso al trattamento.

 

DIRITTI DELL’INTERESSATO

Ai sensi del CAPO III del Regolamento UE 2016/679 l’interessato ha il diritto di:

  1. accesso ai dati personali: ottenere la conferma o meno che sia in corso un trattamento dei dati e, in tal caso, l’accesso alle seguenti informazioni: le finalità, le categorie di dati, i destinatari, il periodo di conservazione, il diritto di proporre reclamo, ad un’autorità di controllo, il diritto di richiedere la rettifica o la cancellazione o la limitazione del trattamento od opposizione al trattamento stesso nonché l’esistenza di un processo decisionale automatizzato;
  2. richiesta di rettifica o cancellazione degli stessi o limitazione dei trattamenti che lo riguardano; per “limitazione” si intende il contrassegno dei dati conservati con l’obiettivo di limitarne il trattamento in futuro;
  3. Opposizione al trattamento;
  4. Portabilità dei dati: nel caso di trattamento automatizzato svolto sulla base del consenso o in esecuzione di un contratto, di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, i dati che lo riguardano;
  5. Revoca del consenso al trattamento per finalità di comunicazione; l’esercizio di tale diritto non pregiudica in alcun modo la liceità dei trattamenti svolti prima della revoca;
  6. Proporre reclamo ai sensi dell’art 77 GDPR all’autorità di controllo, segnatamente nello Stato membro in cui risiede abitualmente, lavora oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione. Per l’Italia è competente il Garante per la protezione dei dati personali, contattabile tramite i dati di contatto riportati sul sito web garanteprivacy.it

 

COME ESERCITARE I DIRITTI

Per esercitare questi diritti è possibile inviare apposita richiesta al Titolare del trattamento dei dati indicato in capo alla presente informativa.

Le richieste relative all’esercizio dei diritti dell’interessato saranno evase senza ingiustificato ritardo e, comunque, entro un mese dalla domanda; solo in caso di particolare complessità e/o  del numero di richieste tale termine potrà essere prorogato di ulteriori due mesi.

Condividi su: